Le muffe rappresentano insieme agli acari uno dei più importanti allergeni dell’ambiente domestico.
Ecco in quali condizioni e luoghi è più facile osservare la presenza di muffe.

  • Ambienti caldi (25-30 °C) e umidi (80-85% umidità relativa)
  • Negli angoli, soprattutto nelle stanze esposte a nord-ovest
  • Nei locali in cui sia presente l’acqua (bagno, cucina, cantina)
  • Lungo gli stipiti delle finestre e nelle fughe delle piastrelle in bagno
  • Dietro i rivestimenti in legno e i mobili di grandi dimensioni, per esempio gli armadi, soprattutto se sono appoggiati alle pareti esterne
  • Sulla terra delle piante in vaso (meglio non collocarle nelle camere da letto)
  • Nel frigorifero o nei condizionatori in cattivo stato di manutenzione o che non abbiano i filtri cambiati spesso
  • Sotto i tappeti e le moquette
  • Sotto i materassi, soprattutto se non sono aerati dal basso

Fonti
A Schmelz – Le allergie nei bambini, Tecniche Nuove Ed, 2002
F Macrì – Di asma in asma, di bambino in bambino, Tecniche Nuove, 2002

© 2018 - 2011  Allergopharma | Privacy | Cookie Policy | Intranet

Log in with your credentials

Forgot your details?