Stampa / Inoltra

HAI UN FIGLIO ALLERGICO?

AAITO - Hai un figlio allergico?

Con il supporto di AAITO


Con la collaborazione di

Dr. Catello Romano
ALLERGOLOGIA DISTRETTO SANITARIO 59 - SANT'AGNELLO
ASL Napoli 3 Sud








  1. Le malattie allergiche sono patologie croniche che possono peggiorare con gli anni.
    L'immunoterapia è in grado di prevenirne il peggioramento.
  2. La rinite allergica evolve, in genere, verso la sinusite e l'asma.
    L'immunoterapia è in grado di prevenirne l'evoluzione.
  3. La terapia farmacologica, per quanto efficace nel controllare i sintomi della malattia, non è in grado di prevenirne le complicanze e l'evoluzione.
    L'immunoterapia, oltre a controllare i sintomi, previene le complicanze.
  4. Il bambino, nelle fasi precoci di malattia, manifesta una o poche sensibilizzazioni allergiche; con la crescita, spesso, compaiono nuove allergie.
    L'immunoterapia è in grado di prevenire l'insorgenza di nuove allergie.
  5. La terapia farmacologica ha effetto solo sui sintomi indipendentemente dalla loro causa allergica.
    L'immunoterapia è l'unica terapia specifica per il trattamento delle malattie allergiche, in quanto agisce direttamente sulla sua causa allergica.
  6. I farmaci antiallergici, in quanto sintomatici, controllano ognuno un sintomo (nasale, bronchiale, oculare).
    L'immunoterapia è in grado di ridurre contemporaneamente tutti i sintomi dell'allergia.
  7. I farmaci devono essere usati per lunghi periodi e benché sicuri, sono responsabili di effetti collaterali (sonnolenza e ridotta attenzione per gli antistaminici, epistassi per gli spray nasali, ecc).
    L'immunoterapia riduce il consumo dei farmaci antiallergici (antistaminici e cortisonici).
  8. Alcuni farmaci antiallergici non sono indicati per i bambini.
    L'immunoterapia può essere praticata con sicurezza nei bambini senza rilevanti effetti collaterali fin dai tre anni di vita.
  9. I benefici della terapia farmacologica terminano con l'interruzione del trattamento.
    Quelli dell'immunoterapia, durano per anni dopo la sospensione.
  10. La qualità di vita dei bambini allergici è fortemente compromessa dai sintomi e dai farmaci (ridotto rendimento scolastico, iperprotezione da parte dei familiari, alterazioni del sonno, effetti collaterali dei farmaci).
    L'immunoterapia specifica migliora la qualità di vita del bambino.


 


 

Pagina aggiornata il: 12 Marzo 2013