Stampa / Inoltra

LE NOSTRE SCHEDE PRATICHE

La scheda in PDF »


   GLI ALIMENTI CHE CONTENGONO NICHEL

Alimenti che contengono nichel


Il nichel è presente in molti alimenti della nostra tavola. La presenza di una sufficiente quantità di nichel nella dieta di una persona che soffre di allergia a questo metallo può provocare dermatite.
Il livello di nichel negli alimenti è determinato dai componenti del suolo dove il cibo è stato coltivato, dai fungicidi utilizzati e dalle attrezzature usate per la raccolta.
Il nichel si trova soprattutto nelle verdure, nelle noci, nei cereali, nelle patate, nel cacao e nel pesce e in altri alimenti. Può essere presente anche nell'acqua e negli utensili da cucina. Può anche essere rilasciato dall'acciaio inossidabile (“stainless steel”) quando il pH dell'acqua bollente della pentola è acido.
Una dieta con una selezione accurata di alimenti con una bassa concentrazione di nichel può aiutare a controllare la dermatite da nickel nei soggetti allergici al minerale.

  • ALIMENTI CON ALTO CONTENUTO DI NICHEL 
  • Farina di grano integrale, grano intero, segale, avena, miglio, grano saraceno.
  • Cacao, cioccolato, tè.
  • Gelatina, lievito.
  • Soia e derivati, fagioli rossi, piselli, lenticchie, arachidi, ceci.
  • Frutta secca.
  • Conserve alimentari, bevande, liquerizia, integratori alimentari.
  • ALTRI ALIMENTI CHE POSSONO CONTENERE NICHEL 
  • Birra, vino rosso, tè.
  • Sgombro, tonno, aringhe, molluschi.
  • Semi di girasole, semi di lino.
  • Nocciole, noci.
  • Marzapane.
  • Pomodori, cipolle, carote crude.



E' un servizio di www.allergopharma.it

 

 

Pagina aggiornata il: 6 Maggio 2015