Stampa / Inoltra

ALLERGIE E ASMA: PARTITE SICURI CON I CONSIGLI DI FEDERASMA


Asma e allergie: partire sicuri con i consigli di Federasma

Durante le vacanze tutti desideriamo allentare la tensione quotidiana anche per gestire la malattia;  proprio per questo motivo, organizzare per tempo e bene alcuni aspetti pratici consentirà poi di trascorrere una vacanza serena e rigenerante in modo da ritornare temprati e piedi di energia.
Proprio per questo FederASMA e Allergie Onlus, l'organizzazione di riferimento che dal 1994 riunisce le principali Associazioni italiane di pazienti che sostengono la lotta all'asma e alle allergie, ha preparato una miniguida per poter viaggiare in modo sicuro, cercando di prevenire possibili emergenze. Ecco i principali consigli degli Esperti.


ALLERGIE ALIMENTARI
Per chi mangia fuori
- Ricordate che con la recente legge UE è finalmente diventato un diritto di ogni allergico/asmatico così come di ogni cittadino che lo richieda avere informazioni sugli allergeni alimentari utilizzati nel menù: la normativa europea (N. 1169/2011 del 25 ottobre 2011, entrata in vigore il 13 dicembre 2014) obbliga tutti coloro che somministrano cibi sfusi a riportare con chiarezza tutte le informazioni necessarie.
Comunicate subito la vostra allergia
- Sin dalla prenotazione e appena arrivate nel luogo di villeggiatura o in ogni tappa di un viaggio, comunicate la vostra allergia al responsabile di cucina, o al direttore di sala e/o direttore dell'alloggio in cui soggiornerete e accertatevi che venga detto a tutti i responsabili della cucina e che venga attuata la corretta gestione del trattamento degli alimenti.
Accertatevi che vengano evitate contaminazioni
È importante che i vostri cibi vengano preparati lontano dagli altri per evitare eventuali contaminazioni con allergeni alimentari di piatti ordinati da altre persone od ospiti. Chiedete sempre conferma, anche insistendo, che l'alimento che vi viene offerto sia privo e/o non contaminato con gli allergeni della vostra lista.
Il kit di adrenalina facilmente accessibile

Per sicurezza è meglio avere sempre con sé il kit di adrenalina autoiniettabile. 


Per maggiori informazioni sulle allergie alimentari
Le allergie alimentari »

 

ALLERGIE AL LATTICE
Avvisate subito il personale

Anche in questo caso è consigliabile parlare subito (già anticipandolo anche all'atto della prenotazione) con il responsabile di cucina, il direttore di sala e/o il direttore dell'alloggio per accertarsi che la preparazione degli alimenti indirizzati a voi avvenga senza l'utilizzo di guanti di lattice.
Elenco delle cross-reattività più frequenti
Prima di partire, stampate un elenco di tutte le reazioni crociate che ha il lattice con gli alimenti ed eventualmente altre. Portare con sé un elenco degli alimenti di più frequente cross reattività con allergia al lattice e segnalarli.
Il kit di adrenalina facilmente accessibile

Anche in questo caso per sicurezza è meglio avere sempre con sé il kit di adrenalina autoiniettabile.

Per maggiori informazioni sull'allergia al lattice
L'allergia al lattice »

 

ALLERGIE AGLI IMENOTTERI
Gli imenotteri come api, vespe, bombi e calabroni possono essere causa di reazioni allergiche nei soggetti sensibilizzati. Tali reazioni possono essere di varia gravità.
Gli insetti pungitori
La loro arma offensiva è il pungiglione degli insetti femmina che viene estroflesso dall'addome quando l'insetto è pronto per pungere. La superficie di quello dell'ape è seghettato e quindi una volta inserito non può più essere estratto senza la morte dell'insetto. Il calabrone è il Vespide di maggiori dimensioni e quello che inietta più veleno. Causa più facilmente reazioni sistemiche gravi nei soggetti a rischio. Lo si può incontrare anche di notte.
Ricordate le semplici norme di sicurezza
- Scegliete un abbigliamento con  colori chiari
- Evitate profumi
- Se andate a fare una gita e incontrate uno sciame di api, vespe o calabroni muovetevi piano, movimenti esagerati li attirano di più.
- Attenzione mentre mangiate.
- Se andate in gita, attenzione a dove mettete le mani; ovviamente state lontani da un nido di vespe o altro ma segnalatelo a chi di dovere. 
- Prima di andare in gita o all'avventure, elaborate un possibile piano di emergenza in caso di punture di insetti.
Il kit di adrenalina facilmente accessibile

Anche in questo caso per sicurezza è meglio avere sempre con sé il kit di adrenalina autoiniettabile.

Avere sempre con sé il farmaco di emergenza salvavita kit di adrenalina auto iniettabile.

Per maggiori informazioni sull'allergia alle punture di insetti
Punto nel vivo? La campagna per le allergie da punture di insetti »
Allergie al veleno di api, vespe e calabroni »

 

ASMA E/O ALLERGIE RESPIRATORIE
Consultare il calendario pollinico prima di scegliere la località
- Il consiglio più sensato è quello di scegliere una località di vacanza tenendo conto anche dei fattori di rischio delle allergie respiratorie. Il primo passo in tal senso è controllate i calendario pollinico. Il periodo di pollinazione può variare significativamente da anno in anno e da regione a regione. Uno dei più autorevoli calendari è quello dell'AIA (Associazione Italiana Aereobiologia). L'accesso è libero a questo indirizzo: ilpolline.it/bollettino-pollinico
Altri consigli sulla base delle singole allergie
- Non fate i bagni di fieno se siete allergici alle graminacee.

Per maggiori informazioni su asma e allergie respiratorie
Rinite e asma »
Allergie respiratorie »
Misure di prevenzione contro i pollini »

 

LOCALITA' DI VACANZA
Dove è meglio andare?
- I genere soprattutto la montagna, al di sopra dei 1500/1800 metri, fa molto bene a chi è allergico agli acari della polvere.
- Il mare è più indicato per chi soffre di asma e/o allergie.

 

FARMACI E PIANO TERAPEUTICO
Farmaci da portare con sé
- Sicuramente vanno portati tutti i farmaci che si utilizzano per la terapia quotidiana o comunque abituale, e i farmaci di emergenza; in questo modo, anche un peggioramento imprevisto può risolversi velocemente e in modo autonomo….assicurandovi di poter continuare le vacanze tranquilli.
Piano terapeutico scritto

- E' bene stamparne una copia prima di partire e se si va all'estero anche una traduzione in inglese o nella lingua della/e località dove si è diretti.
- Andranno riportate tutte le indicazioni su cosa fare in ogni tipo di situazione possibile:
-    ogni giorno; 
-    in caso di peggioramento dei sintomi;
-    in caso di emergenza
- Fare un elenco di tutti i farmaci che si prendono, riportando sia il nome commerciale (sia il nome del principio attivo): i nomi commerciali possono variare in altri paesi, così come la formulazione e il packaging.

Il kit di adrenalina facilmente accessibile

- Portare con sé i farmaci di emergenza per l'asma e il kit di adrenalina autoiniettabile per le malattie allergiche.

Scadenza
- Controllate la scadenza dei farmaci prima di partire 

 

PRIMA DI PARTIRE (PER TUTTI)
Quattro raccomandazioni da parte degli Esperti sono fondamentali prima di partire:
1.    Consultare il proprio medico, allergologo o pneumologo.
2.    Aderire con cura alla propria terapia, non dimenticando mai i farmaci salvavita.
3.    Portare sempre con sé la documentazione del proprio stato, identificare il nome e/o  l'indirizzo di un medico del luogo o dei vari luoghi se si segue un itinerario di viaggio che possa e sia disposto a intervenire in caso di peggioramento o di crisi.
4.    Informarsi su dove sia l'ospedale più vicino e segnarsi tutti i riferimenti e i numeri utili sul cellulare e anche nel portafoglio (per sicurezza).


 

 

Fonti
- FederASMA e Allergie Onlus »
- Mangiare bene con le allergie e le intolleranze alimentari »
- Dichiarazione degli allergeni nelle mense e nei ristoranti »
- Regolamento (UE) N. 1169/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2011»


 

Pagina aggiornata il: 17 Luglio 2015